Calliandra

Calliandra pulcherrima, C. portoricensis, C. tweedii

  • Famiglia: Mimosacee
  • Fogliame: Sempreverde
  • Categoria: Alberi e arbusti
  • Consigliata per: Giardino
  • Temperatura min.: 5 | 10 °C
  • Altezza: 2,5 — 4 metri
  • Terriccio: Sabbia, Limo
  • Larghezza: 0,5 — 1 metri
  • Esposizione: Soleggiata
Condividi:

Il genere Calliandra appartiene alle Mimosacee e comprende arbusti sempreverdi di 2-4 m d’altezza, Le foglie sono bipennate, formate da 15-20 coppie di foglioline, simili a quelle della mimosa. I fiori sono portati da capolini globosi che appaiono da aprile a luglio: sono rosso scuro e gialli in C. pulcherrima, verdi e bianchi in C. portoricensis. Calliandra tweedii, detta anche Inga pulcherrima, è un arbusto o alberello d’origine brasiliana alto fino a 4-5 m che ama i luoghi caldi e le posizioni riparate: chiamata anche cespuglio di fuoco per i bei fiori globosi rossi a forma di piumino che appaiono in tarda primavera e a fine estate, presenta leggiadre chiome di foglioline dal colore verde chiaro, simili a quelle delle mimose.

Consigli di coltivazione

Tutte le calliandre non sono rustiche (temperatura minima 10 °C) e devono essere assolutamente protette con pacciamatura, teli o ricoverando il vaso (molto grande, min 50 cm di diametro) in veranda in inverno. Necessitano di terreno fertile e ben drenato, ed esposizione soleggiata. In piena terra richiedono suoli sabbiosi e ben drenati, anche poveri, dal pH acido o neutro; in vaso un terriccio ricco con l’aggiunta di sabbia. Anche se tollerano la siccità, in estate gradiscono abbondanti e frequenti irrigazioni.

Da non dimenticare

Se l’ingombro diventasse eccessivo, possono essere potate leggermente alla fine dell’inverno.

Scopri altre Alberi e arbusti