Aralia (fatsia)

Fatsia japonica

  • Famiglia: Araliaceae
  • Fogliame: Sempreverde
  • Categoria: Alberi e arbusti
  • Consigliata per: Giardino
  • Temperatura min.: -15 | -10 °C
  • Altezza: 2,5 — 4 metri
  • Terriccio: Argilla, Gesso
  • Larghezza: 2,5 — 4 metri
  • Esposizione: Soleggiata , Parzialmente ombreggiata
Condividi:

È stata molto amata nel periodo Liberty e fino agli anni ’70, quando è caduta nell’oblio. Oggi però l’aralia o fatsia è tornata di moda, proprio per la semplicità di coltivazione e la bellezza inalterabile. È un arbusto sempreverde, alto fino a 4 m e largo fino a 2 m, con crescita piuttosto veloce. Ha grandi foglie incise, di grandi dimensioni, di colore verde bottiglia, lucide. I fiori piccoli, bianco crema, riuniti in ombrelle, compaiono in autunno e sono poco vistosi. Si può utilizzare in piena terra in giardino o in vasche grandi (min 80 x 50 x 50 h cm) come punto focale oppure nell’insieme di macchie o come pianta da siepe.

Consigli di coltivazione

Vive all’aperto tutto l’anno con una protezione di pacciamatura nei primi anni in Pianura Padana e nei primi dieci anni sulle Alpi. Tollera il caldo intenso e il vento, anche salmastro. Resiste in qualunque esposizione, anche se la preferita è a mezz’ombra; se dovesse essere in ombra piena tende ad allungarsi verso la luce perdendo la forma compatta (è possibile potarla, in inverno, per restituire la sagoma desiderata). Il terreno preferito è fertile e ben drenato, ma si adatta bene a qualunque tipo di substrato, tranne quelli troppo poveri o aridi. Le annaffiature in piena terra o in vasche grandi devono essere medio-abbondanti in primavera-estate e medio-scarse in inverno se non piove. In autunno e in primavera, spargere un concime del tipo universale granulare a lenta cessione.

Da non dimenticare

L’aralia è molto versatile: vive bene in piena terra in giardino, in vasca sul terrazzo e perfino in vaso in appartamento.

Scopri altre Alberi e arbusti