Capelli, pronto soccorso dalla natura

Quando i capelli spiovono miseramente e lanciano un SOS, la natura ci viene in aiuto

Capelli, pronto soccorso dalla natura

Quando i capelli spiovono miseramente e lanciano un SOS, la natura ci viene in aiuto: niente di più efficace di una maschera rigenerante settimanale, da tenere applicata almeno mezz’ora (e nei casi estremi anche tutta la notte), avvolgendo la testa in un asciugamano e poi in un sacchetto di plastica o nella carta stagnola; terminata la posa, lavate la testa con uno shampoo delicato.

Sostanze nutrienti per capelli secchi

I capelli secchi, sfibrati, elettrici o con doppie punte richiedono l’applicazione di sostanze altamente nutritive, quali l’olio di oliva, di ricino, di mandorle o di cocco, il midollo di bue, o una purea di avocado e maionese in parti uguali (in quantità sufficiente a ricoprire i capelli e il cuoio capelluto).

Ortica per i capelli grassi

I capelli grassi vanno frizionati con un decotto di ortica (50 g di fusti e foglie, freschi o secchi, lasciati bollire per 10 minuti in 1 litro d’acqua).

Crescione ed hennè per capelli normali

Per rinforzare capelli normali o secchi si usa il succo di crescione (frizionatelo un giorno sì e uno no) o l’hennè (esistente in diverse versioni, anche incolore per capelli chiari), da applicare solo una volta al mese.

Ortica e salvia anticaduta

Per arrestare una caduta troppo abbondante, servitevi dell’ortica o della comune salvia da cucina: con la prima preparate un decotto con 200 g di foglie e fusti secchi bolliti in mezzo litro d’aceto di vino per 5 minuti, da filtrare e frizionare, una volta raffreddato, ogni sera per 3 settimane; con la seconda preparate un decotto di 80 g di foglie bollite per 7 minuti in un litro d’acqua, da impiegare in modo analogo.

articoli correlati