L’orto invernale in giardino e in vaso

Come ottenere un piacevole assortimento di ortaggi anche nei mesi freddi

L’orto invernale in giardino e in vaso
• Nella mini-serra in balcone gli ortaggi invernali vanno controllati spesso; se le temperature si mantengono sopra i 10 gradi le lattughe invernali rimangono belle e croccanti. I radicchi e i cavoli da foglia hanno maggiore resistenza al freddo e sopravvivono anche a punte sotto zero.
• Serre e tunnel vanno aperti nelle ore più miti per arieggiare e controllare lo stato di salute delle piante; utilizzate i prodotti corroborante, potenziatori delle difese delle piante, per ridurre il rischio di malattie e parassiti (propolis, olio di lino).
• I vasi utilizzati per ortaggi, ora senza piante, vanno svuotati; eliminate il terriccio e lavate con cura i contenitori per trovarli pronti quando sarà ora di nuove semine e trapianti, a fine inverno.
• Nell’orto le parcelle senza piante vanno zappettate, ripulite e concimate; meglio proteggere il terreno con un velo di non tessuto. Le zone coltivate con piante resistenti al gelo, come cavoli, verze, rape, porri e altri ortaggi invernali, vanno controllate ogni due o tre giorni asportando i vegetali che danno segni di marcescenza, per evitarne la diffusione.

articoli correlati