Un nemico delle Drupacee: il mal del piombo

Colpisce albicocco, ciliegio, pesco e susino

Molto frequente su albicocco, più raro su ciliegio e susino è il corineo (chiamato anche “mal del piombo”), determinato da un fungo che predilige in assoluto il pesco.

Sulle foglie compaiono macchie rossastre che confluiscono, la foglia si secca, diviene color piombo e cade. Anche in questo caso l’albero non riesce più a vegetare in maniera corretta, perché le foglie non possono più svolgere la fotosintesi clorofilliana. Sui frutti ancora piccoli si notano piccole tacche, su quelli già maturi macchie rosse.

Cosa fare

Potete trattare con l’ossicloruro di rame alla fine di aprile quando si ingrossano le gemme, oppure con ziram alla caduta delle foglie in autunno.


articoli correlati