Rosa, la preda preferita degli afidi

In primavera i boccioli dei rosai sono spesso coperti da questi nocivi insetti

Rosa, la preda preferita degli afidi

Gli afidi (o “pidocchi delle piante”) sono insetti nocivi, dotati di apparato boccale pungente-succhiatore, che pungono i tessuti vegetali per ricavarne la linfa di cui si nutrono. Durante la puntura possono trasmettere con la saliva pericolosi virus vegetali.

I rosai sono fra le piante preferite dagli afidi, soprattutto verso la metà della primavera, quando si formano i delicati tessuti dei boccioli, dove gli afidi possono formare grandi colonie.

Quando il loro numero sale, i tessuti dei bocci vengono gravemente danneggiati, al punto da compromettere lo sviluppo e, quindi, la fioritura.

Cosa fare

Se vi accorgete subito della presenza degli afidi, quando sono ancora pochi, il consiglio migliore è quello di schiacciarli con le dita (magari dopo aver indossato un paio di guanti in lattice), procedendo con delicatezza per non danneggiare i bocci.

Se invece la colonia è già cospicua, è meglio intervenire con un insetticida aficida o con un insetticida biologico (a base di piretro) o anche con il lancio delle coccinelle, insetti utili che si nutrono proprio degli afidi.

articoli correlati