Datura

Datura arborea e altre specie

  • Famiglia: Solanaceae
  • Fogliame: Sempreverde
  • Categoria: Piante da terrazzo
  • Consigliata per: Balcone e terrazzo
  • Temperatura min.: 5 | 10 °C
  • Altezza: 2,5 — 4 metri
  • Terriccio:  
  • Larghezza: 1,5 — 2,5 metri
  • Esposizione: Soleggiata , Parzialmente ombreggiata
Condividi:

I fiori sono campane appariscenti e profumati, in vari colori, dal bianco al giallo, dall’arancio al porpora. Datura (Brugmansia) arborea e Datura stramonium sono le specie più diffuse: la prima è una pianta ornamentale con fiori pendenti grandi e vistosi, la seconda è un piccolo arbusto con fiori eretti all’ascella delle foglie. Tutte le dature contengono sostanze tossiche. Datura stramoniom è nota fin dall’antichità per i suoi poteri medicamentosi, ma anche per la sua velenosità, che provoca disturbi fisici e psichici.

Consigli di coltivazione

La datura arborea teme il freddo intenso, pertanto in Italia viene quasi ovunque coltivata in grandi vasi: la fioritura dura un mese circa, a fine estate o metà autunno. Cresce bene in posizioni soleggiate. Potare con decisione a inizio primavera le dature arbustive, per stimolare la ramificazione e ottenere un’abbondante fioritura.

Da non dimenticare

Lo stramonio, a differenza della datura arborea che rimane in vegetazione anche in inverno, in serra fredda, si comporta come una perenne: a fine inverno la vegetazione si taglia raso terra; rinasce con i primi tepori formando grandi foglie e fiori bianchi o violetti, in estate.  Abbondanti irrigazioni primaverili aiutano la rinascita vegetativa: infatti, allo stato selvatico, lo stramonio prospera nei terreni che hanno subito inondazioni invernali.

Datura: come e quando irrigare

Innaffiare spesso (anche ogni giorno) e generosamente in estate, diradare d’inverno mantenendo il substrato solo leggermente umido.

Per irrigare vasi, cassette e fioriere in balconi e terrazzi dotati di rubinetti o prese idriche si può utilizzare il tubo da irrigazione con una pistola multifunzione (getto concentrato, aerato, nebulizzato o  doccia, per scegliere l'idonea modalità di somministrazione dell'acqua). Oppure, meglio ancora, si può installare un sistema di irrigazione con erogatori a goccia da collocare nei vasi, automatizzato da un programmatore, per un'irrigazione su misura e senza sprechi.

Se in terrazzo non c'è a disposizione un rubinetto, la scelta ideale è  il sistema di microirrigazione Claber Aqua-Magic System, collegabile al serbatoio Claber Aqua-Magic Tank che consente di irrigare anche senza collegare l'impianto al rubinetto; il kit contiene la dotazione completa per irrigare 20 vasi e un programmatore di facilissimo impiego, alimentato con pannello fotovoltaico per ottenere energia dal sole: non serve collegarsi alla rete elettrica.

Con il tubo da irrigazione

Per un’irrigazione su misura e senza sprechi

Se non c’è a disposizione un rubinetto

Scopri altre Piante da terrazzo