Limone

Citrus limon

  • Famiglia: Rutaceae
  • Fogliame: Sempreverde
  • Categoria: Piante da terrazzo
  • Consigliata per: Balcone e terrazzo
  • Temperatura min.: 1 | 5 °C
  • Altezza: 2,5 — 4 metri
  • Terriccio:  
  • Larghezza: 1,5 — 2,5 metri
  • Esposizione: Soleggiata
Condividi:

Il limone (Citrus limon) è uno dei molti agrumi che si possono coltivare in vaso con pieno successo e che, ultimamente, si è molto diffuso nelle case degli Italiani. In vaso la pianta raggiunge un’altezza massima di 2 m e un diametro di 1 m. E’ un sempreverde che può fiorire, sprigionando il caratteristico, dolcissimo profumo, in qualunque periodo dell’anno, per un arco di almeno due mesi consecutivi. Prima, però, bisogna stimolare la fioritura mantenendo la pianta per almeno un mese a una temperatura intorno ai 10 °C: aspettare a ricoverare la pianta per l’inverno finché la temperatura notturna non sia scesa stabilmente sotto i 5 °C. Durante la cattiva stagione, il limone deve svernare in una stanza fresca: vanno benissimo una veranda o un pianerottolo. In alternativa, avvolgere la chioma con veli di non tessuto e il vaso con plastica pluriball, e avvicinare la pianta a un muro a sud.

Consigli di coltivazione

Va posizionato in pieno sole (per una buona fioritura), all’aperto da aprile a ottobre. Il terriccio deve essere del tipo specifico per agrumi, da neutro a leggermente alcalino, sempre ben drenato. Resiste fino a 0 °C e, se viene protetto con velo di non tessuto, fino a –5 °C. Sopporta il caldo se è collocato in una posizione aerata. . Si concima da aprile a settembre e durante la fioritura e la produzione dei frutti, ogni 15 giorni, con un prodotto specifico per gli agrumi.

Da non dimenticare

Riprodurre gli agrumi da seme è molto facile: fra marzo e aprile basta interrare per un paio di centimetri i semi freschi in vasetti con un terriccio per due terzi di torba e un terzo di sabbia. Bagnare il terriccio e mantenerlo sempre umido ma non inzuppato; l’annaffiatura deve avvenire con un vaporizzatore, per non smuovere i semi con un getto d’acqua. Dopo la germinazione, porre i vasetti in un ambiente sempre luminoso, ma più fresco (non freddo).

Limone: come e quando irrigare

Va bagnato in abbondanza da aprile a ottobre; in autunno e in inverno basta mantenere il terriccio solo appena umido.

Per irrigare vasi, cassette e fioriere in balconi e terrazzi dotati di rubinetti o prese idriche si può utilizzare il tubo da irrigazione con una pistola multifunzione (getto concentrato, aerato, nebulizzato o  doccia, per scegliere l'idonea modalità di somministrazione dell'acqua). Oppure, meglio ancora, si può installare un sistema di irrigazione con erogatori a goccia da collocare nei vasi, automatizzato da un programmatore, per un'irrigazione su misura e senza sprechi.

Se in terrazzo non c'è a disposizione un rubinetto, la scelta ideale è  il sistema di microirrigazione Claber Aqua-Magic System, collegabile al serbatoio Claber Aqua-Magic Tank che consente di irrigare anche senza collegare l'impianto al rubinetto; il kit contiene la dotazione completa per irrigare 20 vasi e un programmatore di facilissimo impiego, alimentato con pannello fotovoltaico per ottenere energia dal sole: non serve collegarsi alla rete elettrica.

Con il tubo da irrigazione

Per un’irrigazione su misura e senza sprechi

Se non c’è a disposizione un rubinetto

Scopri altre Piante da terrazzo